Legge di bilancio 2018 in pillole - in materia di “agricoltura”, “ambiente, territorio ed energia”, “infrastruttura” e “politiche abitative”.

  • Posted on: 23 December 2017
  • By: Oscar Borsato

Agricoltura:
    ⁃    esonero contributo totale per i primi 3 anni e sgravio contributivo al 66% nel quarto anno ed al 50% nel quinto, a favore degli imprenditori agricoli che non hanno raggiunto i 40 anni di età che si iscrivono per la prima volta alla previdenza agricola tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2018 (commi 66-67)
    ⁃    istituiti i distretti del cibo - individuati dalle regioni al fine di promuovere attraverso le attività agricole, lo sviluppo territoriale, la coesione e l'inclusione sociale, la sicurezza alimentare e al fine di ridurre l'impatto ambientale delle produzioni e lo spreco alimentare, salvaguardando il territorio e il paesaggio rurale (comma 291)
    ⁃    innalzata la percentuale di compensazione Iva per le carni vive bovine e subire prevedendo che sia stabilita in misura non superiore, rispettivamente, al 7,7% e all'8% per ciascuna delle annualità 2018, 2019 e 2020 (comma 296)
    ⁃    50 milioni di euro per la realizzazione del piano straordinario degli invasi (commi 302-304)
    ⁃    introduzione dell'istituto del contratto di affiancamento tra i giovani di età compresa tra il 18 e i quarant'anni e gli imprenditori agricoli o coltivatori diretti di età superiore a 65 anni o pensionati (comma 68-69)
    ⁃    indennità giornaliera di € 30 per l'anno 2018 per le imprese adibite alla pesca marittima nei periodi di fermo obbligatorio (comma 70)
    ⁃    definizione delle attività enoturismo e della relativa disciplina fiscale: determinazione forfettaria del reddito imponibile con un coefficiente di redditività del 25% ed applicazione del regime forfettario iva solo in caso di coincidenza tra attività di enoturismo ed imprenditore agricolo (commi 292-295)
    ⁃    esenzione dalla base imponibile Irpef dei proventi degli agricoltori con meno di 20 alveari ricadenti nei comunica significati come montani (comma 301)
    ⁃    differimento al 31 dicembre 2018 dell'obbligo di presentare l'informazione antimafia per i titolari di terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei fino a € 25.000 (comma 674)
    ⁃    proroga dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2018 del termine entro il quale gli esercenti di impianti alimentati da biomasse, biogas e di liquidi sostenibili cessa di beneficiare dei precedenti incentivi sull'energia prodotta. Riconosciuto il diritto a fruire degli incentivi per 5 anni dal rientro in esercizio degli impianti, anziché fino al 31 dicembre 2021 (comma 331)

Ambiente, territorio ed energia
    ⁃    sostegno agli investimenti in materia ambientale, tra cui quelli finalizzati alla prevenzione del rischio idrogeologico, alla prevenzione del rischio sismico, alle infrastrutture della rete idrica ed alle bonifiche, attraverso il finanziamento del fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese (Legge di Bilancio 2017) per € 1940 milioni per l'anno 2019 e € 2500 milioni per ciascuno degli anni Italia 2020 al 2033 (commi 632-633)
    ⁃    prorogata fino al 31 dicembre 2018 la misura della detrazione al 65% per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica delle singole unità immobiliari
    ⁃    agevolabili dell'acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti
    ⁃    proroga di un anno, fino al 31 dicembre 2018, della detrazione del 50% per interventi di ristrutturazione edilizia
    ⁃    utilizzabilità di tutte le detrazioni (riqualificazione energetica, ristrutturazione edilizia, sisma bonus) da parte degli istituti autonomi per le case popolari IACP e assimilati
    ⁃    introduzione, limitatamente all'anno 2018, di una detrazione del 36% dall'Irpef delle spese sostenute (nel limite massimo di € 5000) per interventi di “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni. Si usufruisce della detrazione anche per le spese relative alla realizzazione di impianti di irrigazione, pozzi, coperture a verde e giardini pensili (commi 4-7)
    ⁃    si prevede l'adozione di un piano nazionale per la realizzazione di invasi Multi obiettivo, la diffusione di strumenti mirati al risparmio di acqua negli usi agricoli e civili, nonché per interventi volti a contrastare le perdite delle reti acquedottistiche (302-304)
    ⁃    proroga dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2018 del termine entro il quale gli esercizi di impianti alimentari da biomasse, biogas e più liquidi sostenibili cessano di beneficiare di incentivi sull'energia prodotta
    ⁃    si prevede una nuova ipotesi di detrazione maggiorata per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, limitatamente alle zone sismiche 1, 2, 3. La misura della detrazione è dell'80% in caso di passaggio ad una classe di rischio inferiore e dell'85% in caso di passaggio di due classi di rischio (comma 3)

Infrastrutture
    ⁃    rifinanziamento del fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese per € 940 milioni e € 2500 milioni per ciascuno degli anni dal 2020 a 2033 (commi 632-633)
    ⁃    per il triennio 2018-2020, assegnazione di contributi comuni per investimenti di opere pubbliche di messa in sicurezza di edifici e il territorio (comma 468)
    ⁃    per l'ammortamento degli impianti sportivi delle società di calcio credito d'imposta del 12% dell’ammontare dell'intervento di ristrutturazione degli impianti medesimi, sino a un massimo di € 25.000
    ⁃    rinvio al 30 giugno 2019 dei termini per il completamento dell'adeguamento alla normativa antincendio delle strutture ricettive turistico-alberghiere oltre 25 posti letto (comma 666)

Politiche abitative
    ⁃    proroga di ulteriori due anni (2018-2019) della cedolare secca al 10% per i contratti a canone concordato (comma 8)
    ⁃    prorogato fino al 31 dicembre 2019 il termine per la ratifica degli accordi di programma finalizzati alla rilocazione degli interventi nel programma straordinario di edilizia residenziale per i dipendenti delle amministrazioni dello Stato impegnati nella lotta alla criminalità organizzata (comma 488)
    ⁃    abusi edilizi: gli enti, le amministrazioni e gli organi di qualunque titolo competenti in materia di abusivismo edilizio sono tenuti a condividere e trasmettere le informazione relative agli illeciti accertati e al provvedimento e messi nella banca dati che sarà gestita dalle Infrastrutture. In caso di tardivo inserimento dei dati si applica una sanzione pecuniaria fino a € 1000 a carico del dirigente o del funzionario inadempiente.

Fonte: Estratto dall’elenco presente in Italia Oggi 23 dicembre 2017